Koh Libong
Destinazione Thailandia Il Sud

Koh Libong, Trang

Guida alla visita

Koh Libong, ottima scelta per una vacanza tranquilla

Koh Libong è la più grande delle isole della provincia di Trang, ma la meno turistica. Poco conosciuta dai visitatori stranieri, è più famosa per le sue attrattive naturalistiche che per le sue spiagge. Le acque dell’isola, popolata da foreste di mangrovie, sono una riserva naturale protetta che ospita gli ultimi esemplari di dugongo, grande mammifero marino simile al lamantino. Libong è nota anche per gli uccelli migratori, che nella parte più orientale trovano un punto di sosta ideale sulla rotta tra i loro quartieri estivi in Siberia e quelli invernali a sud.

Koh Libong, la parte orientale

Koh Libong, la parte orientale

Nell’insieme, Koh Libong è un paradiso naturale, popolato da 6000 abitanti, raggruppati in piccole comunità mussulmane di pescatori, che seguono il loro ritmo di vita, ben lontano dal turismo di massa. Tra queste, spicca il villaggio di Batu Pute, sulla costa sud occidentale. Dalla sua pittoresca baia, si estende verso il mare una lunga passerella, attualmente in fase di ricostruzione. Al termine, c’è una torre di avvistamento, che costruita per l’osservazione dei dugongo è anche un buon posto per ammirare il tramonto.

Koh Libong, il villaggio di Batu Pute

Koh Libong, il villaggio di Batu Pute

Le colline a ovest sono ricoperte da rigogliose foreste tropicali, interrotte da piantagioni di alberi della gomma, da frutta e di anacardio. Gran parte della costa occidentale è abbellita da lunghe spiagge di sabbia dorata, punteggiate da interessanti formazioni rocciose. La più rinomata è Haad Lang Kao, che ospita gli unici resort dell’isola. Koh Libong è un ottimo posto per una vacanza lontani da tutto. Per oziare o fare lunghe passeggiate sulla spiaggia, per nuotare o leggere un libro dondolandosi in un’amaca.

Koh Libong, la parte sud di Haad Lang Kao e il villaggio

Koh Libong, la parte sud di Haad Lang Kao e il villaggio

Sull’isola non ci sono banche o bancomat. Alla reception dei resort è possibile pagare con carta di credito e cambiare valuta, ma con tassi poco convenienti e per piccole somme. Portatevi quindi una discreta scorta di contanti. Non ci sono ospedali, ma solo una piccola clinica a Batu Pute. Per emergenze serie, si deve raggiungere la città di Trang. Non ci sono centri commerciali e supermercati, ma solo piccoli negozi nei villaggi.

Koh Libong, il Dugong View Point

Koh Libong, il Dugong View Point

Dove si trova

Koh Libong si trova nel mare delle Andamane, a sud di Phuket, nella provincia di Trang. Situata una decina di km a sud di Koh Mook, si raggiunge dal porto di Hat Yao. Il molo pubblico dell’isola si trova nel villaggio di Baan Maphrao, situato sulla costa nord. Una strada realizzata con autobloccanti, collega il molo al villaggio di Batu Pute. Poco prima di questo, si dirama un’altra strada che porta al villaggio di Baan Lang Kao e alla sua spiaggia, dove si trovano la maggior parte dei resort. Per muoversi ci sono moto-taxi a tre ruote oppure si noleggia uno scooter o una bicicletta.

Quando andare

Koh Libong, come tutte le altre isole thailandesi, ha un clima tropicale monsonico, caratterizzato da due stagioni e da temperature sempre elevate, che difficilmente scendono sotto i 30°C. La stagione secca, che coincide con l’alta stagione, va da dicembre a marzo. C’è quasi sempre il sole e ci sono poche piogge. É considerato il periodo migliore per visitare le isole nell’area di Trang. La stagione delle piogge, che coincide con la bassa stagione, va da maggio a ottobre. In questo periodo può piovere tutti i giorni ed è difficile però prevedere in quali giorni e per quante ore ci sarà il sole.

Le spiagge

Le spiagge più importanti di Koh Libong sono situate lungo la costa ovest. La più popolare e turistica è Haad Lang Kao dove, allineati lungo il litorale, si trovano una decina di resort. É una lunga striscia di sabbia dorata, ideale per lunghe passeggiate e il completo relax. Nella parte meridionale fa una curva, per poi terminare al villaggio dei pescatori. Con la bassa marea, per poter nuotare si deve fare una lunga camminata su rocce e coralli.

Koh Libong, Haad Lang Kao

Koh Libong, Haad Lang Kao

A nord di Haad Lang Kao, dopo un lungo tratto di costa rocciosa, si trova Tung Yaka. É un’altra lunghissima striscia di sabbia, pressoché disabitata, senza resort e ristoranti. Si può raggiungere percorrendo diversi km di strada sterrata, che in inizia in prossimità di Baan Maphrao.

Koh Libong, Tung Yaka beach

Koh Libong, Tung Yaka beach

Ancora più a nord, si trova Ao Tokhae (non sono sicuro del nome). É spesso inclusa nei tour dell’isola in barca perché ospita una particolare formazione rocciosa a forma di ponte. Purtroppo non ho avuto l’occasione di vederla perché semisommersa dall’alta marea.

Koh Libong, la baia con la roccia a ponte

Koh Libong, la baia con la roccia a ponte

Tra villaggi di Lang Kao e Batu Pute, vi segnalo la bella Panyang Beach. Situata in piccola baia, non ospita nessun resort ed è poco frequentata. Si raggiunge proseguendo diritto lungo la strada sterrata che porta al Dugong View Point.

Koh Libong, Panyang beach

Koh Libong, Panyang beach

Che cosa fare

Se volete interrompere il vostro “dolce far niente” sulla bella spiaggia di Lang Kao, il vostro resort sarà in grado di offrirvi alcune opportunità. Ad esempio, noleggiate un kayak, una bicicletta o uno scooter per esplorare la rigogliosa natura dell’isola, le bellissime spiagge e i villaggi dei pescatori. Se desiderate allargare i vostri orizzonti, affittate una long-tail boat e visitate le isole vicine. Non perdetevi la vicina Koh Kradan. Per gli appassionati di birdwatching , la parte orientale di Libong, soprattutto vicino a Ju Hai Cape, è un vero paradiso perché punto di sosta per gli uccelli migratori.

Koh Libong, vicino a Ju Hai Cape

Koh Libong, vicino a Ju Hai Cape

L’attività più caratteristica è l’avvistamento dei dugongo, timidissimo mammifero marino in via d’estinzione. Ci sono tre possibilità per vederli. La prima è affittare una long-tail boat per recarsi vicino al promontorio di Khao Toh Te e aspettare silenziosi che emergano per respirare. Fate attenzione perché non tutti i barcaioli hanno la giusta sensibilità e scorrazzando con i motori rumorosi spaventano gli animali. La seconda, è l’alta torre che si trova alla fine della lunghissima passerella, attualmente in fase di ricostruzione, del villaggio di Batu Pute.

Koh Libong, la torre e il promontorio

Koh Libong, la torre e il promontorio per l’avvistamento dei dugongo

Per i più sportivi e allenati, è possibile scalare il Khao Toh Te, conosciuto come il Dugong View Point. Il percorso, un po’ impervio e attrezzato con funi, porta a una terrazza panoramica affacciata sul mare. Se non vi sentite sicuri, potete ingaggiare una guida locale che vi accompagnerà.
La scelta migliore per queste attività naturalistiche, credo che sia quella offerta dal Libong Nature Beach Resort. Organizzano un’escursione di un’intera giornata, in kayak e con guide esperte, rispettando le maree e i migliori orari per l’osservazione di uccelli e dugongo.

Koh Libong, si intravede il dugongo

Koh Libong, si intravede il dugongo

Come raggiungere Koh Libong

Da/per la terraferma
Dalla città di Trang, partono ogni ora, dalle 7:00 alle 16:00, minibus diretti al molo di Hat Yao. Si possono prendere vicino alla vecchia stazione degli autobus in Sathanee Rd ma, non essendo contrassegnati in inglese, è più facile chiedere a una delle agenzie di viaggio, situate vicino alla stazione, che telefoneranno per farvi venire a prendere. Il viaggio dura 45 minuti e costa 100 baht. Al molo di Hat Yao, ogni due ore, fino alle 16:00, partono piccoli ferry pubblici per il molo di Baan Maphrao, a Libong. Qui sono disponibili moto taxi, che per 100 baht a persona fanno servizio verso tutti i resort dell’isola. Privatamente, il trasferimento in auto da Trang a Hat Yao dovrebbe costare sui 1000 baht, mentre una long tail boat da Hat Yao a qualsiasi resort della costa occidentale costa sui 700 baht.

Koh Libong, il villaggio di Maphrao

Koh Libong, il villaggio di Maphrao

Da/per le altre isole
Koh Libong è sulla rotta dei ferry veloci della Tiger Line che fanno rotta da Phuket, passando per Ngai, Kradan e Mook, fino a Langkawi in Malesia. Il servizio è interrotto dal 1° maggio, con l’inizio della bassa stagione, per riprendere il 15 ottobre. Per orari e prenotazioni potete consultare il loro sito.
Sono disponibili trasferimenti privati con long-tail boat verso Koh Mook, Kradan, Sukorn, Lao Liang e Koh Rok. Se si prenota attraverso un resort, il passaggio costa dai 1800 ai 2500 baht, a seconda di quanto è lontana l’isola.

2 commenti

  1. Sergio

    Articolo molto interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.