Koh Mak
Destinazione Thailandia L'Est

Koh Mak, piccola gemma trascurata dal turismo

Informazioni utili

Koh Mak, isola a vocazione ecoturistica

La bella e piccola Koh Mak è situata nella parte orientale del golfo della Thailandia, vicino al confine con la Cambogia. Koh Mak è un mondo completamente diverso rispetto a Koh Chang ed è fuor di dubbio una gemma trascurata tra le isole thailandesi. La maggior parte dell’isola appartiene a un piccolo gruppo di famiglie, che si sforzano di garantire uno sviluppo sostenibile, seguendo gli ideali dell’ecoturismo. Koh Mak è benedetta da lunghe distese di sabbia bianca, bordate di palme e bagnate da acque cristalline. Una trentina di resort offrono l’ambiente ideale per vacanze rilassanti, perfetto per coppie in luna di miele e famiglie con bambini piccoli. Non troverete jet-ski, night club o quartieri a luci rosse. Le strade, ottime per biciclette e scooter, sono ben ombreggiate e quasi deserte perché non ci sono traghetti per auto.

Koh Mak, Ao Suan Yai

Koh Mak, Ao Suan Yai

Il paesaggio di Koh Mak è ben differente da quello di Koh Chang e Koh Kood. Non ci sono montagne ricoperte di foreste e non ci sono fiumi. L’isola è prevalentemente pianeggiante, arida ed è ricoperta da piantagioni di ananas, anacardi, palme da cocco e, soprattutto, di alberi della gomma. L’ambiente rurale e l’assenza di una vera e propria giungla privano Koh Mak di atmosfera esotica. Malgrado questo ha un suo fascino e, se avete intenzione di esplorare questa parte della Thailandia, merita una visita per assaporare la tranquillità e la bellezza delle sue spiagge.
Koh Mak è una destinazione stagionale; da dicembre a febbraio i resort si riempiono in fretta, per cui è meglio prenotare con un po’ di anticipo, mentre da maggio a ottobre molte strutture chiudono e quelle che rimangono aperte offrono prezzi scontati. Sull’isola non ci sono bancomat o banche. Alcuni grandi resort anticipano contanti sulla carta di credito per una piccola commissione.

Koh Mak, la costa occidentale

Koh Mak, la costa occidentale

Un po’ di geografia

Koh Mak si estende su un’aera di 16 kmq, è lunga 10 km e larga 5 km. Fa parte dell’arcipelago di Mu Koh Chang ed è la terza isola più grande del gruppo. Si trova 20 km a sud di Koh Chang e 40 km dalla terraferma.
Ci sono due villaggi principali. Baan Ao Nid, sulla costa orientale, che ospita 50 famiglie, la scuola, il tempio e il piccolo ospedale dell’isola. Baan Laem Son, situato nell’angolo nord occidentale, lontano dalle zone turistiche, che ospita 39 famiglie. Sulla costa orientale troverete altri piccoli raggruppamenti di case. In totale la popolazione è di circa 1000 abitanti, che sono in prevalenza agricoltori e pescatori. Oltre a queste attività vengono prodotti oggetti artigianali, tessuti batik e mobili. Koh Mak ha 26 km di coste con due lunghe spiagge di sabbia bianca: Ao Suan Yai sul lato ovest e Ao Kao sul lato sud.

Mappa di Koh Mak

Mappa di Koh Mak, da Koh-Chang-guide.com

Un po’ di storia

La storia di Koh Mak è legata a Luang Prompakdii e alla sua famiglia, perché i loro discendenti possiedono ancora la maggior parte dell’isola. Luang Prompakdii fu un funzionario addetto alle relazioni economiche con la Cina, durante il regno di Rama V, verso la fine del 19° secolo. Si sposò con Khun Mae Mulee da cui ebbe 11 figli. Khun Mae Mulee fu una donna molto influente e rispettata. Grazie a lei, suo marito riuscì ad acquistare da Chao Sua Seng, altro funzionario reale e primo colonizzatore di Koh Mak, la piantagione da lui avviata sull’isola, per l’equivalente odierno di 24000 baht. Nel 1910, Luang Prompakdii si trasferì a Koh Mak con tutta la famiglia, dove visse fino alla fine dei suoi giorni.

Il museo di Koh Mak

Il museo di Koh Mak

I primi bungalow per turisti fecero la loro apparizione nel 1974, ma a quei tempi i trasporti erano molto difficili e il progetto fu interrotto. Lo sviluppo turistico riprese nel 1987 con la costruzione dei primi resort su alcune aree delle spiagge dell’isola. Per approfondire, potete consultare questa pagina dedicata alla storia di Koh Mak.
Koh Mak ha un piccolo museo ospitato in una delle prime case in legno, situata presso il ristorante Koh Mak Seafood, Ao Nid Pier. La casa è di proprietà di Tanin Suttitanakull, discendente di una delle 5 vecchie famiglie di Koh Mak. L’esposizione di foto e oggetti offrono una breve e interessante panoramica della vita degli isolani di 80 anni fa.

Quando andare

Koh Mak, come tutte le altre isole dell’arcipelago di Mu Koh Chang, ha un clima tropicale monsonico, caratterizzato da due stagioni. La stagione secca, che coincide con l’alta stagione, va da metà novembre a metà maggio. C’è quasi sempre il sole, poche piogge e le temperature sono piacevoli. É considerato il periodo migliore per visitare l’isola. La stagione delle piogge, che coincide con la bassa stagione, va da metà maggio a metà ottobre. In questo periodo può piovere tutti i giorni, con temporali isolati di giorno e piogge più intense durante la notte. É difficile però prevedere in quali giorni e per quante ore ci sarà il sole. Aprile è il mese più caldo e gennaio è il mese più bello e più asciutto. Maggio e novembre potrebbero essere buoni momenti perché combinano probabili belle giornate di sole, tariffe aeree e alberghiere più economiche e pochi visitatori.

Le spiagge di Koh Mak

Koh Mak ha circa 26 km di coste e la maggior parte sono rocciose o popolate da foreste di mangrovie. Ci sono due spiagge principali, Ao Kao e Ao Suan Yai, dove sono concentrati la maggior parte dei resort. È difficile dire quale delle due sia la più bella. Dato che l’isola è abbastanza piccola è facile trovale il proprio posto ideale. Anche in alta stagione, si può godere di lunghi tratti di spiaggia senza nessun altro attorno.
Ao Kao Beach, situata a sud-ovest, è lunga 5 km e ospita 12 piccoli resort. É la spiaggia più popolare ed è una delle zone più romantiche dell’isola. Da qui, si può godere bei tramonti e la vista di Koh Rayang Nok e Koh Rayang Nai.

Koh Mak, Ao Kao

Koh Mak, Ao Kao

Ao Suan Yai, situata a nord-ovest, è lunga 3 km e ospita solo 3 resort. Anche questa spiaggia è famosa per i tramonti e la vista mozzafiato di Koh Kham. Oltre a queste rinomate ce ne sono altre più piccole e nascoste come Ao Pra a nord-ovest e Laem Son sulla remota costa nord-orientale. Incredibilmente, nessuno di questi luoghi stupendi è stato sfruttato turisticamente. Qui troverete qualche casa di pescatori e una capanna sulla spiaggia dove cucinano pesce freschissimo. Infine, altra località importante è la baia di Ao Nid. Non ci sono spiagge, ma il molo commerciale e più importante dell’isola. Qui attraccano i catamarani della Boonsiri e le barche di diverse altre compagnie, che fanno servizio per Koh Kood e la terra ferma.

Koh Mak, la spiaggia di Laem Son

Koh Mak, la spiaggia di Laem Son

Che cosa fare

Oziare sulla spiaggia è di gran lunga l’attività più popolare per passare il tempo. Non troverete campi di elefanti, fattorie di serpenti o combattimenti di box thailandese. Ci sono alcuni ottimi siti per lo snorkeling al largo delle baie più isolate, come Ao Pra, Laem Son, Laem Tookkata e intorno alle minuscole isole che siedono come piccole lune verdi appena al largo della costa. I subacquei sono ben serviti da tre ottime compagnie: BB Divers, Paradise Divers e Koh Mak Divers. Altre attività includono corsi di cucina presso Koh Mak Seafood ad Ao Nid, windsurf presso il Koh Mak Resort e l’esplorazione dell’isola in bicicletta, scooter o kayak.

Come raggiungere Koh Mak

Ferry e speed boat per Koh Mak partono dall’area di Laem Ngop e di Laem Sok. Nel post dedicato all’arcipelago di Mu Koh Chang ho riportato indicazioni utili per raggiungere queste due località da Bangkok e da Trat.

Da Lame Ngop
I motoscafi gestiti da Leelawadee Speedboats, Panan Speedboats, Suansuk Speedboats e Seatales Speedboats fanno servizio tra Koh Mak e la terraferma. Questi motoscafi partono dal molo di Laem Ngop (Krom Luang), vicino ai principali moli dei traghetti per Koh Chang. La prima barca della Leelawadee parte alle 10:30, seguita alle 11:30 da Suansuk e Seatales, alle 13:00 da Panan, alle 14:00 da Leelawadee, alle 14:30 da Seatales, alle 15:00 di Suansuk e alle 16:00 da Panan, l’ultima barca del giorno. Per il ritorno Leelawadee parte alle 8:00, Seatales alle 8:30, Panan alle 9:00, Suansuk alle 10:00, Leelawadee alle 11:30, Seatales e Suansuk alle 12:30 e Panan alle 13:30. Ogni tratta costa 450 baht, il tempo di percorrenza è da 50 minuti a un’ora.

Koh Mak, il molo del Makathanee Resort

Koh Mak, il molo del Makathanee Resort

A Koh Mak, Panan Speedboats ferma al molo di Koh Mak Resort ad Ao Suan Yai sulla costa nord occidentale, Leelawadee Speedboats sul molo di Makathanee Resort ad Ao Kao sulla costa sud occidentale, mentre Suansuk e Seatales attraccano al molo pubblico di Ao Nid. All’arrivo, sarà ad attendervi veicolo mandato dal vostro resort o, se non avete prenotato in anticipo, ci saranno un paio di songthaews che per 50 baht vi porteranno a destinazione. Alla partenza, al resort vi daranno un passaggio al molo, basta farglielo sapere il giorno prima.

Da Lame Sok
I catamarani della Boonsiri partono da Laem Sok Pier, il principale punto di partenza per Koh Kood. Dal molo di Laem Ngop, partono 8 barche al giorno in alta stagione, mentre nella stagione delle piogge (da maggio a ottobre) il servizio è ridotto. Il catamarano diretto a Koh Mak parte alle 14:20 per arrivare alle 15:10. Potete anche utilizzare il servizio delle 10:45, che via Koh Kood arriva a Koh Mak alle 12:50. Il biglietto costano 400 baht a tratta. Boonsiri utilizza il molo di Ao Nid.

Koh Mak, il molo del Koh Mak Resort

Koh Mak, il molo del Koh Mak Resort

Spostarsi tra Koh Chang, Koh Wai, Koh Mak e Koh Kood

È molto facile spostarsi tra le isole di Koh Chang utilizzando motoscafi veloci, barche più lente in legno e i catamarani della Boonsiri.
Con i motoscafi e le barche della Bang Bao Boats, da Koh Chang a Koh Mak il biglietto costa 600 baht, mentre da Koh Mak a Koh Kood costa 400 baht. Partono due volte al giorno, alle 09.30 e alle 12.00, impiegando un’ora. Dall’altra parte, le barche partono da Koh Kood alle 09:00 e alle 12:00 arrivando a Koh Mak alle 10.00 e alle 13.00.
Kai Bae Huts Nor Nou Speedboats effettua un servizio giornaliero, allo stesso prezzo, alle 09:00 da Koh Chang e alle 11:00 da Koh Kood.

Koh Mak, Ao Nid Pier

Koh Mak, Ao Nid Pier

A Koh Mak, Bang Bao Boats (motoscafi e barche in legno) utilizza il Koh Mak Resort pier ad Ao Suan Yai (costa nord occidentale) e Kaibae Huts Speedboat utilizza Makathanee Resort pier su Ao Kao sulla costa sud occidentale. I motoscafi e le barche in legno non effettuano servizio durante la stagione delle piogge. Dovrete ritornare sulla terraferma e ripartire dal molo appropriato per la nuova isola.
Anche i catamarani della Boonsiri possono essere utilizzati per spostarsi tra le isole. Il servizio che costa 300 baht, parte da Ao Nid Pier a Koh Mak alle 15:10 e arriva al Namluek Pier (Ao Tapao) a Koh Kood alle 15.40, con trasporto gratuito al vostro resort. Il ritorno parte alle 12:00 da Koh Kood raggiungendo Koh Mak alle 12.50pm. Questo servizio è sospeso dal 15 maggio al 15 ottobre, durante la stagione delle piogge.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.