Cambogia Destinazione Sud Est Asiatico

Banteay Kdei, Angkor

È un "fratello minore" del Ta Prohm e del Preah Khan

Si trova a sud-est del Ta Prohm e immediatamente ad ovest del bacino Srah Srang. È un “fratello minore” del Ta Prohm e del Preah Khan. Simile ad essi nel progetto di base e nello stile, ma più semplice e di minori dimensioni, quantomeno nelle strutture centrali.
È un tempio buddhista costruito tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo durante il regno di Jayavarman VII. La stele di fondazione non è comunque mai stata rinvenuta, per cui la dedica del tempio ed altri dettagli  sono ignoti. Anche in questo caso si consiglia la visita iniziando dall’ingresso orientale e finendo  qall’ingresso occidentale.

Accesso al tempio

Il complesso è racchiuso in quattro cinte, la più esterna delle quali misura 700 per 500 metri e includeva l’abitato.
Si entra dal gopura orientale che ha la torre con le facce scolpite simili a quelle del Bayon, ma in miniatura.

Una volta entrati si percorrono 200 metri di strada rialzata e si arriva ad una terrazza a forma di croce, con la caratteristica balaustrata costituita da naga, che da accesso al gopura orientale della terza cinta.

Al centro di questo gopura, appena sotto la torre, si può vedere la statua di Buddha in meditazione.

Sulle mura sopra le colonne ci sono nicchie con immagini di Buddha scalpellate e Garuda con le ali aperte.

Zona centrale del tempio

Spostandosi verso est, tra la terza e la seconda cinta, seguendo ancora un tratto di stada rialzata fiancheggiata da naga, si incontra sulla destra un edificio a pilastri

e quindi il “padiglione delle danzatrici”

I pilastri delle gallerie e i frontoni sono decorati con apsara danzanti.

Attraversato il gopura della seconda cinta, che dista solo alcuni passi dal gopura della prima cinta, ci sono due piccole corti su ciascun lato. Queste sono delimitate a est dalla galleria della prima cinta e da due prolungamenti dalle sue torri angolari di NE e SE.
All’interno della seconda cinta e in vicinanza del gopura ci sono eccellenti sculture di devata su arenaria

La prima cinta è costituita da otto prasat minori, quattro agli angoli e quattro sugli assi in funzione di gopura, uniti tra di loro tramite gallerie.

Attraversato il gopura della prima cinta nell’angolo NE e SE ci sono altre due piccole corti che contengono due “biblioteche”
Il prasat centrale cruciforme è sormontato da cinque piani conclusi con un grande fiore di loto.

Una serie di ambienti lo collega al gopura meridionale e settentrionale mentre è connesso al gopura occidentale da una sala lunga che crea altre due piccole corti, con al centro pilastri con piedistallo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.