Cambogia Destinazione Sud Est Asiatico

I Khleangs e il Phimeanakas, Angkor

Tra i pochi esempi rimasti dello stile Khleang

Da Takeo mi sono spostato ad Angkor Thom entrando attraverso Victory Gate; ho percorrso il Viale della Vittoria fino alla Piazza Reale per la visita al Khleang settentrionale e al Phimeanakas.

Khleang settentrionale

I khleang sono due fabbricati gemelli che si affacciano sulla Piazza Reale dietro i Prasat Suor Prat. Il loro scopo rimane sconosciuto ed è improbabile che fossero magazzini come vorrebbe il nome moderno.
Non sono stati costruiti nello stesso periodo; quello settentrionale è stato costruito da Jayaviravarman V, tra la fine del X e l’inizio dell’XI secolo, mentre quello meridionale è stato costruito dal suo successore Suryavarman I.
Hanno dato il loro nome allo stile Khleang, che è caratterizzato da architravi relativamente semplici con teste di Kala disposte su grandi volute floreali. Altri edifici nello stesso stile sono Phimeanakas e Ta Keo.

Quello settentrionale è una costruzione in arenaria, lunga più di 60 metri e larga appena 4,70 metri, con mura spesse un metro e mezzo. L’accesso è a ovest tramite un ampio vano d’ingresso con quattro finestre che immette in una sala quadrata; da questa si dipartono due gallerie, illuminate da grandi finestre, che terminano con due ambienti che si aprono sul lato orientale con due porte. Da queste sala si apre a est un altro vano che porta ad una corte con un tempietto.

Poco oltre un muro in laterite con un gopura racchiude due biblioteche e al centro un piccolo santuario su un basamento dalle modanature elaborate, con tre false porte, scale assiali e medaglioni con raffigurazioni di danzatori.

Phimeanakas

Si trova nel Palazzo Reale a ovest della Terrazza degli Elefanti e a nord del Baphuon.
È un tempio Hindu in stile Khleang; la costruzione fu iniziata da Rajendravarman II e continuata da Jayavarman V verso la fine del X secolo. Fu un tempio privato del sovrano.
E’ un piccolo tempio rettangolare  di circa 36 per 28 metri alla base, costituito da una piramide, a tre gradoni in laterite alta 12 metri, sulla quale poggia un solo prasat.

Le quattro scalinate assiali sono molto ripide, la migliore è quella a ovest; sui contrafforti vi sono leoni guardiani.
Una galleria coperta in arenaria circonda completamente l’ultimo piano
Su questo terzo livello si alza una piramide a cinque modanature molto deteriorata con quattro scale assiali che conducono ai resti di un padiglione. La galleria coperta e questa piccola piramide sono stati probabilmente aggiunti posteriormente.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.