Cambogia Destinazione Sud Est Asiatico

Prasat Kravan, Mebon Orientale e Pre Rup, Angkor

Gruppo di tre templi del X secolo

Da Roluos mi sono spostato a sud del Baray Orientale, sulla strada per Banteay Srei, per la visita ad un altro gruppo di tre templi, sempre del X secolo, comprendenti: Prasat Kravan, Mebon e Pre Rup.

Prasat Kravan

Prasat Kravan, il tempio del cardamomo, fu edificato su iniziativa di alti dignitari di corte, durante il regno di Harshavarman I e dedicato a Vishnu nel 921. Il tempio consiste di cinque torri in mattoni allineate su una piattaforma e orientate a est.

In evidenza

All’interno della torre centrale ci sono tre splendidi bassorilievi dedicati a Vishnu

all’interno della torre settentrionale ci sono due splendidi bassorilievi dedicati a Lakshmi

Mebon Orientale

Il Mebon Orientale fu edificato dall’architetto Kavindrarimathana su un isolotto artificiale preesistente nel Baray orientale. Dedicato al re Rajendravarman fu consacrato nel 953. A seguito del prosciugamento del baray il tempio è sopraelevato di circa 5 metri rispetto al suolo.

Il sito è costituito da una struttura a tre gradoni disposti a forma piramidale ed era raggiungibile solo in barca grazie a quattro approdi sporgenti disposti in corrispondenza dei quattro punti cardinali; ai primi due livelli si accede attraverso gopurams; sul secondo gradone, da una parte e dall’altra di ogni entrata vi è una torre in mattoni, per un totale di otto. Sul terzo gradone si dispongono a quiconcia cinque torri; quella centrale è su un basamento più alto. Particolare attenzione meritano i pregevoli architravi delle porte delle torri.

In evidenza

statue di leoni guardiani ai lati delle entrate
statue di elefanti agli angoli dei recinti; meglio conservata quella di SO del recinto interno

architravi della torre centrale; lato est, Indra cavalca Airavata, il suo elefante a tre teste; lato sud, Shiva cavalca Nandi; lato ovest, Skanda, figlio di Shiva, siede sul pavone

architrave della torre di sud est; lato sud, Shiva e Nandi
architrave della torre di nordovest; lato est, Indra e Ganesha
architrave del gopuram a ovest più esterno; lato est, Vishnu come Narasimha, sua incarnazione come uomo leone

Pre Rup

Situato a sud del Baray orientale, altro capolavoro di  Kavindrarimathana, architetto di Rajendravarman. Dedicato a Shiva, fu consacrato nel 961.

Il tempio ha una forma all’incirca quadrata e una doppia recinzione perimetrale. L’approccio principale a oriente è sottolineato da una strada rialzata in laterite. I quattro gopuras più esterni hanno pianta cruciforme allungata. Sul lato orientale, tra la prima e la seconda cinta, ci sono cinque torri in mattoni; la sesta pure prevista, presenta solo la base; sono aggiunte posteriori come gli altri edifici rettangolari sullo stesso livello.

Sul secondo livello, di fronte all’ingresso orientale vi è una cisterna in pietra; ai lati di questo vi sono due biblioteche mentre lungo il muro corrono nove edifici rettangolari in laterite. Si tratta di una caratteristica architettonica del decimo secolo, che verrà sostituita nei templi successivi da gallerie continue.

La piramide terminale si innalza in tre gradoni ad una piattaforma sommitale: Sul primo livello ci sono 12 piccole torri. In cima ci sono cinque torri disposte a quiconcia; quella centrale è su un doppio basamento.

In evidenza

devata e decorazioni sui muri delle cinque torri

statue di elefanti sul primo e secondo livello.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.