Destinazione Sud Est Asiatico Laos

Da Muang Khua a Phongsaly, Laos

Tappa molto difficile dal punto di vista logistico

Questa tappa è stata difficoltosa dal punto di vista logistico. Quei pochi turisti occidentali che ci sono da queste parti effettuano la discesa del fiume Nam Ou. In questi giorni sono stato l’unico a volerlo fare al contrario e, con un po’ di spirito di adattamento e di fortuna, devo dire che non è un impresa impossibile. Mi è costato qualche decina di euro in più e ho dovuto viaggiare a stretto contatto con i laotiani, con i loro ritmi e con una quantità incredibili di merci.

La partenza da Muang Khua è stata all’insegna dell’incertezza in quanto ero l’unico a voler partire verso il nord. Per 35 euro ho dovuto noleggiare la barca, tutta per me, fino al primo villaggio a monte, a circa due ore di navigazione. Anche questo tratto di fiume ha offerto scorci paesaggisti molto belli.

Dal villaggio ho dovuto prendere un minibus per superare una gigantesca diga in costruzione che ormai ostruisce completamente il fiume; costo circa 10 euro per 30 minuti di strada sterrata molto accidentata. Infine ho preso un’ altra barca, stavolta in comitiva, per l’ultimo tratto di tre ore per arrivare ad Hadsa, che è il porto più vicino a Phongsaly; il passaggio mi è costato solo 7 euro. Questo tratto del fiume è meno interessante in quanto la strada che porta alla diga e il disboscamento selvaggio hanno deturpato pesantemente questo stupendo ambiente naturale.

A Hadsa sono arrivato alle 16:30 circa, quando ormai non c’era più nessun mezzo per Phongsaly, o meglio c’era ma ad un prezzo proibitivo. Ho deciso così di dormire nell’unica guesthouse del villaggio; camera molto basica, con materasso in terra, bagno con toilette alla turca, secchio e mestolo per lavarsi; comunque pulita, ad un costo di circa 5 euro; dimenticavo … senza corrente elettrica. Cena non pervenuta, in quanto alle 18, cioè con il buio, hanno chiuso tutto e sono spariti.

Il giorno seguente il primo songthaew, furgone aperto con le panche sulle fiancate, per Phongsaly è partito alle dieci. Ho viaggiato stipato come una sardina per un’ora arrivando impolverato più che mai. Il passaggio è costato 2,5 euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.