Destinazione Sud Est Asiatico Laos

Wat Mai, Luang Prabang

E' uno dei più grandi e più fotografati monasteri di Luang Prabang

Wat Mai Suwannaphumaham (nome formale), o Wat Mai (il “Nuovo Monastero”), è uno dei più grandi e più fotografati monasteri di Luang Prabang. Situato lungo la famosa strada del mercato notturno, Sisavangvong Road, e adiacente al compound del National Museum (il Palazzo Reale), è importante sia per il suo significato religioso che per la sua bellezza estetica.

Il monastero è stato fondato dal re Anourout nel 1796. Un importante restauro della sim in legno è stato realizzato nel 1821 durante il regno del re Manthatourat, quando fu dato il nome di “nuovo monastero”. Il doppio portico a colonne di fronte e quello simile, anche se meno elaborato, nella parte posteriore sono stati aggiunti in quell’epoca. I lavori per la sim, la biblioteca e altri edifici ausiliari sono continuati fino al 1890. Altre strutture sono del 20 ° secolo. Ci sono stati importanti restauri nel 1943 e nel 1962, così come in tempi più recenti. La sim è costruita nello stile tradizionale Luang Prabang con l’aggiunta di portici sui due lati.
Il monastero ha un significato speciale per diversi motivi. E ‘stato utilizzato come tempio della famiglia reale ed è stato per molto tempo la residenza del Pra Sangkharat, il più alto dignitario buddista laotiano. Nel corso dell’invasione cinese che ha devastato gran parte della città nel 1887 (il monastero è stato forse risparmiato per la sua bellezza), nel Wat Mai venne protetto il Prabang, statua d’oro alta più di un metro raffigurante il Buddha, emblema della città. Nel 1947 la statua  venne spostata nel Palazzo Reale, oggi sede del Royal Palace Museum. Durante il Pimai, il capodanno laotiano che si svolge a metà di aprile, il Prabang viene solennemente portato dal museo ad un padiglione temporaneo di fronte alla sim. Per tre giorni c’è l’opportunità per i fedeli di rendere omaggio alla statua.
La sim è la struttura più importante del monastero. Grazie alle sue dimensioni impressionanti si vede facilmente dal marciapiede rialzato su Thanon Sisavangvong. Il tetto a cinque livelli è stupendo.

Il portico anteriore si estende per tutta la larghezza della navata e protegge i bassorilievi dorati e le altre decorazioni della facciata. Il tetto del portico è sostenuto da grandi colonne decorate con stencil nero e oro sormontate da capitelli a forma di foglie di loto.

Le porte sono decorate con intagli dorati raffiguranti divinità e motivi floreali.

I magnifici bassorilievi della facciata raffigurano scene del Ramayana, del Vessantara-Jakata, della vita dei villaggi, della flora e della fauna dei dintorni di Luang Prabang.

La grande e maestosa navata interna con colonne decorate con stencil dorati, la grande statua dorata del Buddha, seduto in meditazione, e le numerose statue più piccole evidenziano l’importanza religiosa, estetica ed architettonica di Wat Mai.

Il tempio è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:00. I biglietto d’ingresso costa 20000 kip, circa 2 euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.