Ayutthaya, tour a sud, Buddha disteso di Wat Phuttaisawan
Ayutthaya Destinazione Thailandia

Ayutthaya, pedalando a sud della città

Tra risaie e siti storici, raramente visitati dai turisti

Pedalando a sud di Ayutthaya

Questo itinerario in bicicletta permette di esplorare alcuni importanti siti storici lungo il confine meridionale di Ayutthaya , appena fuori dall’isola. Il progetto iniziale prevedeva un percorso ben più lungo, comprendente anche la parte occidentale di Ayutthaya, ma a causa di condizioni climatiche particolarmente avverse ho potuto visitare solo la zona sud. Lungo il percorso conoscerete posti interessanti, raramente visitati dai turisti, dove molte delle rovine sono storicamente legate alla guerra contro i birmani, segnando siti di importanti battaglie. L’itinerario si sviluppa attraverso una zona ancora poco sviluppata, tra risaie, piccole foreste e zone incolte. Tuttavia, negli ultimi anni sono cresciute, in particolare lungo il fiume Chao Phraya, grandi comunità buddiste e musulmane. Il tour impegna da 4 a 5 ore, a seconda del tempo trascorso in ogni punto di interesse. Alcuni siti sono citati per facilitare l’orientamento. Potete scegliere dove fermarvi secondo i vostri gusti e vincoli di tempo.

Il percorso

Dal punto di partenza, in Naresuan Rd soi 2, andate a sud verso il mercato Chao Phrom e girate a destra. Dirigetevi verso ovest, lungo Naresuan Rd, fino ad arrivare a Chikun Rd, quindi girate a sinistra e proseguite verso sud. Continuate fino alla fine di questa via, dove trovate la stradina che porta al molo del piccolo traghetto, che permette di attraversare il fiume Chao Phraya.

Wat Khun Phrom

Sbarcati sul lato opposto del fiume, trovate il primo punto di interesse sulla sinistra.
Wat Khun Phrom è un monastero attivo situato lungo il fiume Chao Phraya. Il tempio fu fondato nel 1557. L’ubosot è costruito in stile tardo Ayutthaya. Il suo punto caratteristico sono le due statue in stile Dvaravati collocate presso la scalinata che da accesso al viharn. Uno degli originali può essere visto al Museo Chao Sam Phraya.

Ayutthaya, tour a sud, Wat Kum Phrom

Ayutthaya, tour a sud, Wat Kum Phrom

Cimitero Chao Kun Khu Cham

Da Wat Khun Phrom raggiungete la strada principale e girate a destra. Questa via non ha un nome, ma è considerata parte della Highway 3469. Andate in direzione ovest per qualche minuto prima di arrivare a un cimitero musulmano sul lato sinistro della strada.
La tomba del 4° Chula Rachamontri, il patriarca musulmano dell’epoca, sopranominato “Chen”, si trova in un antico cimitero, chiamato Chao Kun Khu Cham, situato in una zona in gran parte popolata da musulmani. Chen, un persiano musulmano, fu l’ultimo Chula Rachamontri dell’era di Ayutthaya.

Ayutthaya, tour a sud, Tomba del 4° Chula Ratchamontri

Ayutthaya, tour a sud, Tomba del 4° Chula Ratchamontri

Wat Krachai

Continuate verso ovest per circa 10 minuti fino ad arrivare ad un bivio. Andate a sinistra in direzione sud, arrivate in breve a un secondo bivio e svoltate a destra in direzione ovest. Passate sopra un canale, arrivate poco dopo a un altro incrocio, continuate sempre in direzione ovest. Il percorso si snoda in un ambiente rurale, tra numerosi campi di riso. La strada a poco a poco curva verso nord. Fate attenzione a un grande chedi a forma di campana sulla sinistra che può essere visto da grande distanza. Si accede al sito utilizzando una piccola strada sterrata che inizia nell punto in cui la strada curva.
A Wat Krachai, molto isolato e circondato da risaie, ci sono i resti di numerose strutture. La più rilevante è il grande chedi a forma di campana in stile periodo centrale-Ayutthaya. Ci sono tracce inoltre di un grande viharn, muri di cinta e statue del Buddha.

Ayutthaya, tour a sud, Wat Krachai

Ayutthaya, tour a sud, Wat Krachai

Wat Lod Chong

Continuate sulla stessa strada. Si inizia a girare a nord passando attraverso risaie mentre all’orizzonte si intravedono le rovine di Wat Chai Wathanaram. Arrivate così a un tempio attivo sul lato destro della strada, poco prima della Highway 3263. Girate a destra per raggiungere l’ingresso posteriore di Wat Lod Chong.
Wat Lod Chong è un tempio attivo con un ubosot, un viharn aperto sui lati con una statua del Buddha seduto e altre strutture monastiche. L’Ubosot è in stile primo Ayutthaya, ma la sua costruzione risale al periodo Ratanakosin ed è circondato da otto pietre “sema” doppie, indicanti il patrocinio reale. Il complesso è delimitato da un muro di cinta che delimita l’area sacra.

Ayutthaya, tour a sud, Wat Lod Chong

Ayutthaya, tour a sud, Wat Lod Chong

Wat Chai Wathanaram

Uscite dall’ingresso anteriore di Wat Lod Chong, girate a destra seguendo la strada che vi porterà a Wat Chai Wathanaram
Wat Chai Wathanaram è uno dei siti più imponenti e spettacolari di Ayutthaya. Fu fondato nel 1630 durante il regno di re Prasat Thong, come memoriale dedicato alla madre. Le sue ceneri sono custodite in due chedi situati in prossimità dell’ubosot, sul lato est del tempio. Il monastero ha una struttura architettonica unica, completamente simmetrica, ispirata ai templi montagna Khmer di Angkor. Al centro del complesso c’è un grande prang, alto 35 metri, collocato su una piattaforma rialzata. A ciascuno dei suoi angoli si erge una torre più piccola. La piattaforma è circondata da 8 chedi, alti 25 metri. All’interno di ognuno vi sono nicchie che ospitano statue del Buddha. I chedi sono collegati da gallerie, aperte verso l’interno, che delimitavano la corte interna. Le pareti esterne, con le false finestre, sono ben conservate mentre il tetto in legno è scomparso. La galleria ospitava 120 statue del Buddha, decapitate durante l’invasione birmana del 1767. Dopo tale evento, il tempio fu abbandonato. Dal 1987 al 1992 fu stato restaurato sotto la direzione del Dipartimento delle Belle Arti Thailandese.

Ayutthaya, tour a sud, Wat Chai Wathanaram

Ayutthaya, tour a sud, Wat Chai Wathanaram

Wat Sanam Chai

Uscite da Wat Chai Wathanaram, proseguite a sinistra lungo la strada principale che gira a sud attorno al monastero. Dopo poco prendete la prima strada a sinistra che porta al prossimo punto di interesse.
Wat Sanam Chai è un tempio attivo che si trova accanto al fiume. Piastrelle cinesi decorano la porta d’ingresso del viharn. La struttura più importante nel sito è un antico chedi in stile Mon. Questo è stato costruito nel periodo medio Ayutthaya come memoriale per i soldati birmani morti in battaglia.



Booking.com

St. Joseph’s Church

Da Wat Sanam Chai ritornate sulla strada principale, spostandovi quindi verso est. La via fa una curva decisa verso sud arrivando così a un incrocio. Girate a sinistra, iniziando a percorrere a ritroso il percorso dell’andata. Arrivate a un bivio, prendete a sinistra e poco dopo a destra, di nuovo verso est. Dopo circa 100 metri trovate sulla sinistra la strada laterale che porta alla chiesa visibile anche da lontano.
Fondata nel 1666, la chiesa di San Giuseppe servì come centro missionario cattolico francese per circa un secolo, fino a quando i birmani la distrussero nel 1767. Ricostruita e ristrutturata più volte, San Giuseppe è oggi una chiesa attiva. Lo stile romanico si distingue per il suo colore giallo brillante e la sua posizione sulla sponda del fiume. Punti salienti sono la torre e le vetrate con raffigurazioni di episodi della Bibbia. La chiesa si trova in un ampio parco con un giardino ben tenuto e un piccolo lago. I defunti della comunità cristiana di Ayutthaya sono stati sepolti nel cimitero. Le tombe più antiche sono quelle dei missionari francesi risalenti all’antica Ayutthaya.

Ayutthaya, tour a sud, St. Joseph's Church

Ayutthaya, tour a sud, St. Joseph’s Church

Wat Putthaisawan

Dalla chiesa ritornate sulla strada principale, girando a sinistra verso est. Dopo circa 500 metri, sulla sinistra vedrete il grande chedi bianco del prossimo punto di interesse.
Wat Putthaisawan fu costruito nel 1353 da re Ramathibodi I, nel luogo dove visse prima di fondare la capitale sull’altro lato del fiume. Oggi, si entra nel tempio dal lato ovest, mentre la parte più antica del grande complesso è situata a est. Un grande chiostro rettangolare ospita l’imponente prang bianco. La corte è delimitata da una galleria aperta verso l’interno, dove sono allineate numerose statue del Buddha. Al centro si trova il basamento del chedi, sopra il quale è costruita la cella, accessibile con una scalinata da est, da dove si eleva la guglia sommitale. A est ci sono i resti del viharn mentre nelle vicinanze c’è un altro edificio che ospita la statua di un grande Buddha disteso.

Ayutthaya, tour a sud, Wat Phuttaisawan

Ayutthaya, tour a sud, Wat Phuttaisawan

Da Wat Putthaisawan ritornate sulla strada principale e da qui a ritroso fino al punto di partenza in Naresuan Rd soi 2, attraversando di nuovo il fiume Chao Phraya sul traghetto.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.