Ayutthaya Destinazione Thailandia Il Centro

Bang Pa-In Palace, Ayutthaya

Un complesso di edifici un tempo utilizzati dai sovrani di Ayutthaya

Bang Pa-In Palace si trova 60 Km a nord di Bangkok e 20 Km da Ayutthaya, sulle rive del fiume Chao Phraya. Noto anche come il Palazzo d’Estate, fu costruito dal re Prasat Thong nel 1632 per celebrare la nascita del figlio, il futuro re Narai. Il Palace fu usato dai re di Ayutthaya fino alla distruzione della capitale da parte dei birmani nel 1767.

La residenza, dimenticata per 80 anni, fu riscoperta e parzialmente restaurata da re Mongkut (Rama IV) nel 1850. Il sito così come possiamo ammirarlo oggi, è in gran parte opera di re Chulalongkorn (Rama V), che ampliò l’area realizzando un grande giardino, stile Versaille, dove costruì alcuni edifici, negli anni 1872-1889. L’ultimo restauro è avvenuto nel 2001; il palazzo e i suoi giardini sono mantenuti in modo impeccabile.

Gli edifici riflettono il gusto di Chulalongkon per l’architettura europea. Lo stile è un misto neoclassico francese, gotico vittoriano, cinese e thai tradizionale. Si potrebbe pensare che tutti questi stili non possano stare insieme, ma in realtà è un luogo di grande fascino ed eleganza, molto bello da visitare.

L’ingresso costa 100 baht, ed è aperto tutti i giorni dalle 08:00 alle 16:00. Il complesso può essere visitato a piedi, ma è possibile noleggiare una piccola auto elettrica, una golf cart, per 400 baht per la prima ora e 100 baht per le ore successive. Come in tutti i siti reali, è richiesto un abbigliamento adeguato, ma se fosse necessario è possibile acquistare una sarong per baht 100 vicino all’ingresso.

Ed ora una breve rassegna degli edifici più importanti che ho visitato.
Phra Thinang Aisawan Thiphya-At che può essere tradotto come “Il seggio divino della libertà personale”. E’ l‘unico edificio in stile thailandese nel Palace ed è molto fotogenico. Questo bellissimo padiglione, in stile Rattanakosin tradizionale, è situato nel mezzo del lago che circonda il complesso. Ospita una statua che raffigura re Rama V, in uniforme da maresciallo.

Phra Thinang Warophat Phiman è “La dimora eccellente e splendente”. E’ un palazzo a un piano, in stile europeo posto tra il lago e il fiume. Fu costruito da Chulalongkorn per sostituire la residenza a due piani di re Mongkut. Splendida struttura, fu la residenza e sala del trono di Chulalongkorn.

Phra Thinang Wehat Chamrun. E’ un palazzo in stile cinese, chiamato anche il palazzo di Pechino. Fu regalato nel 1889 a re Chulalongkorn da mercanti cinesi, smontato fu portato qui dalla Cina. In questo palazzo sono esposti tavole laccate, il fantastico il letto di Re Chulalongkorn, stupendamente intagliato, porcellane Ming e una bella collezione di giade.

Ho Withun Thasana. Questo osservatorio, che assomiglia ad un faro, dipinto con colori vivaci, era il luogo dove re Mongkut trascorreva le serate guardando le stelle. Dal balcone più alto si ha una bella vista sul complesso.

Exhibition Hall (Saphakhan Ratchaprayun). Uno edificio in stile coloniale a due piani costruito per i fratelli del re. L’edificio ospita oggi un piccolo museo che illustra la storia del palazzo.

Memoriale alla regina Sunanda Kumariratana, moglie del re Chulalongkorn. Semplice monumento in marmo, costruito in memoria della regina Sunanda nel 1881, con una dedica, in thai e in inglese, scritta dal sovrano. Un giorno del 1881, la barca reale che trasportava la regina Sunanda Kumariratana verso il Bang Pa-In Palace si rovesciò nel fiume. Secondo una legge thailandese dell’epoca, alla gente comune era proibito toccare i reali, pena la morte. Così i curiosi guardarono la loro amata regina annegare, mentre nessuno fece un tentativo di salvarla.

Dall’altra parte del fiume, di fronte al Palace c’è Wat Niwet Thamprawat, un tempio molto particolare, costruito nel 1878 da re Chulalongkorn. Si tratta di un tempio buddista, abilmente travestito da chiesa gotica, con guglie appuntite e vetrate colorate.

Per arrivarci si può usare una cabinovia, molto spartana, che attraversa il fiume. La stazione della funivia è nascosta dietro il parcheggio di Bang Pa-In. L’ingresso è gratuito, ma le donazioni sono benvenute.

Andare a Bang Pa-In

Se volete visitare Bang Pa In Palace per conto vostro, il modo più semplice per andarci è il treno. Maggior parte dei treni diretti a nord e nord-est in partenza dalla stazione di Hualampong di Bangkok fermano a Bang Pa-In. I treni migliori per una gita di un giorno partono alle 7:00 e alle 9:25.
All’arrivo, ci sono songtaews o moto-taxi che aspettano alla stazione e che vi porteranno al Palace per 60 baht. Si può anche semplicemente percorrere a piedi i due chilometri.
Vi faccio notare che, mentre il Palace è una tappa standard dei tour organizzati di un giorno a Ayutthaya, quando si è da soli e con il treno, non conviene visitare entrambe le destinazioni in un solo giorno. Se si vuole veramente vedere entrambi i posti, l’opzione migliore è quella di di trascorrere una notte ad Ayutthaya. Ci si può fermare a Bang Pa In e poi proseguire per Ayutthaya, avendo così una giornata piena per visitare il parco archeologico prima di tornare a Bangkok.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.