Bangkok Destinazione Thailandia

Kwan Riam floating market, Bangkok

Ottimo esempio di moderno mercato galleggiante Thai

Ai tempi in cui fiumi e canali erano le strade della Thailandia, i mercati galleggianti davano l’opportunità alle comunità agricole di incontrarsi e di commerciare. Oggi, il sempre più crescente fenomeno del “floating market” smuove lo stesso vecchio spirito delle comunità locali, ma in forme che si adattano ai tempi. Alla periferia di Bangkok, Kwan Riam è un ottimo esempio di moderno mercato galleggiante Thai.

In genere quando si parla di floating market il turista ha in mente le foto di Damnoen Saduak, che però ha due grossi problemi: il primo è che si trova a più di 100 km dalla città e il secondo è che è una sorta di spettacolo allestito solo per i turisti stranieri, tutto fasullo. Invece a Kwam Riam si vedono quasi esclusivamente thai, mentre i turisti occidentali sono una rarità. Non è un mercato vero e proprio, ma è un luogo dove ai thai piace passare una domenica tranquilla con la propria famiglia, con gli amici o con la fidanzata, per mangiare pesce in uno dei tanti ristoranti e comprare qualche souvenir.

Situato sulle rive del canale Saen Saeb tra Wat Bumpennua, da un lato, e Wat Bang Peng Tai, dall’altro, Kwan Riam, insieme a Khlong Lat Mayom e Thaling Chan, è uno dei pochi mercati galleggianti posti all’interno dei confini della provincia di Bangkok. Inaugurato nel giugno 2012, è il più recente della città.
Per raggiungerlo ho utilizzato il bus boat fino al molo di Wat Sriboonreung, capolinea del canale Saen Saep. Da qui mi sono trasferito su Ramkhamhaeng Road dove un moto-taxi mi ha portato fino in fondo al Soi 187, della stessa strada, dove si trova Wat Ban Peng. Al ritorno sono riuscito a prendere l’autobus n. 514, con aria condizionata, fino a Lumpini Park.
La prima cosa che si incontra è una grande food court con numerose cucine dove si può comporre il pasto come meglio si preferisce e mangiarlo poi sui tavoli vicini.

Da qui si passa ad una zona dove ci sono numerosi negozi di souvenir per arrivare alla banchina del canale.

Qui si trovano la prime barche-ristorante: in alcuni casi si può mangiare direttamente sulla barca, mentre per altri si ordina il pasto che si può consumare sui tavoli vicini.

troverete la barca pasticceria

e la barca bar dove ho consumato un ottimo caffè

ci sono un po’ di animali per intrattenere i bambini

un ponte permette di attraversare il canale

dall’altra parte troverete un edificio a due piani, con altri negozi di souvenir, cucine e tavoli per mangiare

e i pontili galleggianti dove ci sono numerosi ristoranti dove si può mangiare pesce spendendo pochissimo

si può fare un tour in barca, di una mezz’ora circa, su e giù per il canale al prezzo di 20 baht

due giovanissime guide illustrano il percorso, solo in lingua Thai, mentre l’incasso va per i lavori di restauro dei templi

nel pomeriggio giovani danzatrici hanno intrattenuto i visitatori

e in mezzo a tanta confusione si può trovare il tempo per una preghiera

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.