Destinazione Thailandia Il Nord Sukhothai

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Si Satchanalai

Uno dei templi più antichi di Si Satchanalai

Wat Phra Si Rattana Mahathat, uno dei templi più antichi di Si Satchanalai

Wat Phra Si Rattana Mahathat è uno dei più antichi templi e più interessanti del Sitchanalai Historical Park. Il grande tempio fu fondato nel 1237, quando la zona era sotto il controllo dell’impero Khmer. E’ stato restaurato e ampliato in epoca Sukhothai e Ayutthaya.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il tempio

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il tempio

Oggi, il tempio è ancora un monastero attivo con un ubosot moderno e le abitazioni dei monaci.
Il complesso, circondato da un muro di lastre di laterite verticali sormontate da lastre orizzontali, è formato da numerose strutture, tutte allineate lungo un asse est-ovest.

Dove si trova

Wat Prang, come viene chiamato dagli abitanti del luogo, si trova nell’area di Chaliang, ad est dell’antica Si Satchanalai, su una piccola penisola quasi interamente circondata dal fiume Yom.

Molti stili architettonici

Wat Phra Si Rattana Mahathat ospita edifici di varie epoche e stili, tra cui Khmer (pilastro stile Bayon sopra l’architrave dell’ingresso orientale), Sukhothai (Buddha in piedi nel Mandapa, Buddha che cammina nel viharn principale) e Ayutthaya (il grande prang).
Il tempio è diviso in due sezioni separate da un muro in laterite con un portale. Le principali strutture della parte est sono il prang e il viharn, mentre la sezione occidentale ospita il Phra That Mutao chedi, un mandapa e un secondo viharn.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, dettaglio del grande prang

Wat Phra Si Rattana Mahathat, dettaglio del grande prang

Pilastro sopra l’ingresso orientale

L’ingresso principale al tempio è un portale sul lato est del muro di cinta, sormontato da un enorme architrave. Da questo, si erge un pilastro nella cui parte terminale è scolpita una testa con quattro volti ben conservati, che rappresentano il Bodhisattva Avolokitesvara. Quest’ultimi, di origine Khmer, ricordano quelli delle torri del Bayon, un tempio costruito ad Angkor, in Cambogia, da re Jayavarman VII nello stesso periodo del Wat Phra Si Rattana Mahathat. Al di sotto del busto, sono scolpite delicate Apsara, esseri divini femminili che spesso si trovano sulle pareti dei templi di Angkor.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Pilastro con i 4 volti

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Pilastro con i 4 volti

Prang in stile Ayutthaya

Attrazione principale del Wat Phra Si Rattana Mahathat è un prang a forma di pannocchia, molto ben conservato. Realizzato con blocchi di laterite e ricoperto di intonaco, il prang risale alla seconda metà del 15° secolo, il periodo di Ayutthaya. Si ritiene sia stato costruito su una struttura più antica, in stile Khmer, adattato in seguito allo stile Ayutthaya.
Una ripida scalinata conduce ad una cella a metà del prang, che probabilmente conteneva un linga, la rappresentazione di Shiva. Quello che si può osservare oggi, è una riproduzione di recente installazione. Le pitture murali che adornavano il suo interno sono in gran parte scomparse. Intorno al prang ci sono altri chedi più piccoli.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il grande prang

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il grande prang

Viharn Luang Pho To

Di fronte al prang si trova il Viharn Luang Pho To, il viharn principale, di cui oggi rimangono solo la base e le colonne. Seduto su un piedistallo nella parte posteriore c’è un grande Buddha in stile di Sukhothai, seduto in Bhumisparsha mudra.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il viharn principale

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il viharn principale

La statua è affiancata da un magnigfico Buddha che cammina e un altro in piedi, parzialmente affondato nel pavimento.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Buddha che cammina

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Buddha che cammina

Due piccoli viharn

A destra e a sinistra all’ingresso orientale del tempio, ci sono i resti due viharn più piccoli. In quello di destra, vi è un piccolo santuario con una nicchia che ospita un Buddha seduto su un Naga attorcigliato.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il piccolo viharn

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il piccolo viharn

Phra That Mutao

Dietro il prang, nella parte ovest ci sono i resti di un chedi chiamato Phra That Mutao. E’ la struttura più antica del tempio e si crede sia di origine Mon Dvaravati. Fatto di blocchi di laterite, il chedi poggia su una base a più livelli decrescenti e ottagonali. Sul suo lato orientale è una scala ripida che conduce ad una cella. La parte superiore della struttura è crollata.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Phra That Mutao

Wat Phra Si Rattana Mahathat, Phra That Mutao

Viharn Phra Song Phi Nong

Dietro il Phra That Mutao sono i resti di un viharn, chiamato Viharn Phra Song Phi Nong. Il suo nome si può tradurre in “viharn dei due monaci fratelli”, in riferimento ai due grandi Buddha ospitati nella parte posteriore dell’edificio, seduti uno davanti all’altro, raffigurati in Bhumisparsha mudra. Del viharn, costruito in blocchi di laterite sopra un edificio di mattoni più antico, rimane oggi solo la base e la parte inferiore delle colonne.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il Viharn Phra Song Phi Nong

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il Viharn Phra Song Phi Nong

Mandapa

Vicino al Viharn Phra Song Phi Nong c’è un mandapa costruito in blocchi di laterite, ricoperto di stucco. Il mandapa ospita un grande Buddha in piedi, conosciuto come Phra Attharot.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il Mandapa

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il Mandapa

L’ubosot moderno

Al di fuori della cinta muraria, ad est del prang, c’è l’ubosot del tempio, una struttura moderna costruita sui resti di una più antica. All’interno della sala ordinazione, ancora in uso oggi, c’è un grande Buddha dorato, seduto in Bhumisparsha mudra. Di fronte, ci sono numerosi Buddha più piccoli raffigurati in varie posture.

Wat Phra Si Rattana Mahathat - Ubosot foto di David Luekens

Wat Phra Si Rattana Mahathat – Ubosot foto di David Luekens

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.