Royal Park Rajapruek, l'ingresso al parco
Chiang Mai Destinazione Thailandia Il Nord

Royal Park Rajapruek, Chiang Mai

Bellissimo parco alle porte di Chiang Mai

Royal Park Rajapruek, bellissimo parco alle porte di Chiang Mai

Il Royal Park Rajapruek è un bellissimo parco, esteso su 80 ettari di terreno, dove si possono ammirare tantissime specie di alberi e fiori. L’architettura del paesaggio è stupenda e molto suggestiva. I giardini sono curatissimi e suddivisi secondo aree tematiche. Magnifico il Royal Pavillon, situato al centro del parco. Inoltre, fa parte del complesso un centro ricerche di studi agronomici.
Se siete appassionati di orti botanici, fiori e soprattutto di orchidee, è assolutamente da visitare. Può rappresentare un piacevole diversivo alle visite dei templi della città. La visita del parco può essere abbinata a quella del vicino Wat Phrathat Doi Kham, l’interessante tempio che si trova in cima ad una collina che domina la città.

Royal Park Rajapruek, l'ingresso al parco

Royal Park Rajapruek, l’ingresso al parco

Un po’ di storia

Il parco trae origine dal Roual Flora Rajapruek, un’esposizione internazionale dedicata al giardinaggio e all’orticultura. La prima edizione si tenne nel 2006 per commemorare il 60° anniversario dell’ascesa al trono di re Bhumibol Adulyadej, il re della Thailandia recentemente scomparso. Una seconda edizione si tenne nel 2011 per celebrare l’ 84° compleanno del Re, gli 80 anni della Regina Sirikit e i 60 anni del principe ereditario Vajiralongkorn.
Le esposizioni furono un tale successo di pubblico, con più di 4 milioni di visitatori, che le autorità decisero di trasformarlo in parco sempre aperto al pubblico e promuoverlo come attrazione turistica.
Infine, Rajapruek è il nome dell’albero nazionale della Thailandia, la Cassia fistola o Golden Shower Tree, l’albero della pioggia dorata. Il colore giallo dei fiori rappresenta il lundedì, giorno di nascita di re Bhumibol.

Royal Park Rajapruek, inizio del viale al Royal Pavillon

Royal Park Rajapruek, inizio del viale al Royal Pavillon

Dove si trova

Il Parco Reale si trova vicino al Night Safari, nel distretto Mae Hia, 12 Km a sud ovest di Chiang Mai, non lontano dall’aeroporto. Una corsa in taxi dal centro della città dovrebbe costare attorno ai 200 baht. E’ facile da raggiungere con un mezzo proprio. Si percorre verso sud Chomprathan Rd, cioè Canal Rd, la strada con un canale che fa da spartitraffico. Girare a destra seguendo le indicazioni, ben visibili, per il Night Safari e il Parco.

Orari e altre informazioni utili

Il Parco è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00. Il biglietto d’ingresso per gli stranieri costa 100 baht per gli adulti e 50 baht per i bambini. Data la grande estensione dell’area, all’ingresso è possibile noleggiare una bicicletta per 60 baht o una golf cart per 600 baht all’ora. C’è anche un bus elettrico, che per 20 baht fa il giro del parco, fermandosi nei punti più importanti e dal quale è possibile scendere e salire a proprio piacimento.
Per una visita veloce, sostando al Royal Pavillon e al giardino delle orchidee, occorrono circa due ore. Per evitare il caldo, dato che il parco è poco ombreggiato, vi consiglio di andare al mattino presto o nel tardo pomeriggio.

Royal Park Rajapruek, verso il Royal Pavillon

Royal Park Rajapruek, verso il Royal Pavillon

I giardini del parco

Un bellissimo viale, con tante aiuole fiorite, porta al grande complesso del Padiglione Reale. Tutt’attorno sono disposti i giardini, organizzati in molte area tematiche più piccole. Tutto è mantenuto perfettamente pulito e curato da un esercito di giardinieri.

Royal Park Rajapruek, mappa parco

Royal Park Rajapruek, mappa parco

A seconda del periodo possono essere ammirate differenti fioriture. Una tabella all’ingresso illustra le fioriture stagionali. In agosto, quando ho visitato il parco, le aiuole erano allestite con coloratissimi fiori di curcuma.

Royal Rajapruek, tabella fioriture

Royal Rajapruek, tabella fioriture

Molto interessanti sono il padiglione delle orchidee, tra i più belli di tutta la Thailandia, l’area internazionale, dove ben 21 nazioni espongono le loro fioriture tipiche, e il giardino dei bonsai.

Royal Park Rajapruek, la serra dei fiori tropicali

Royal Park Rajapruek, la serra dei fiori tropicali

Ho Kham, il Padiglione Reale

Ho Kham, che significa “sala dorata”, è un edificio in legno di teak collocato nel cuore del parco e circondato da laghetti con fiori di loto. È un bellissimo esempio di architettura Lanna, il regno che governò il nord della Thailandia per diversi secoli.

Royal Park Rajapruek, il Padiglione Reale

Royal Park Rajapruek, il Padiglione Reale

Un suggestivo viale conduce al Padiglione Reale. Su entrambi i lati sono allineate grande fotografie di Re Bhumibol che lo ritraggono nei suoi progetti agronomici.

Royal Park Rajapruek, il viale antistante il Padiglione Reale

Royal Park Rajapruek, il viale antistante il Padiglione Reale

L’esterno ricorda il viharn di un monastero con un tetto a più livelli, decorato con estremità dorate chiamate chofas. La facciata è stupendamente decorata con intarsi dorati.

Royal Park Rajapruek, il Royal Pavillon

Royal Park Rajapruek, il Royal Pavillon

Molto bello anche l’interno, dove è allestita un’esposizione con teche che ospitano piccoli oggetti appartenuti al Re.

Royal Park Rajapruek, l'interno del Padiglione Reale

Royal Park Rajapruek, l’interno del Padiglione Reale

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.