Destinazione Thailandia Il Centro Samut Songkhram

Wat Bang Kaphom, Amphawa

Un tesoro d'arte custodito al suo interno

Wat Bang Kaphom si confonderebbe tra i tanti templi presenti nella provincia di Samut Songkram, se non fosse per il tesoro d’arte che custodisce al suo interno. Mai mi sarei fermato, se non mi fossi documentato prima; poi quando sono arrivato era deserto, nessun visitatore, nessun devoto in preghiera, nessun monaco; un’atmosfera quasi d’abbandono, che di sicuro non invogliava alla visita.

Accanto al Viharn principale però, se ne trova un altro molto più antico, costruito nel tardo periodo Ayutthaya, e più piccolo con porta e finestre circolari. La sala interna è veramente eccezionale e meriterebbe di essere citata nelle guide turistiche.

Sulla parte superiore delle pareti, ci sono stupendi rilievi in stucco raffiguranti la vita del Buddha. E’ veramente raro vedere questo effetto tridimensionale in un tempio thailandese.

Nella parte inferiore delle pareti, ci sono nicchie che accolgono statue del Buddha.

Al centro della sala c’è la raffigurazione di una grande impronta del Buddha. La cosa insolita è che ha quattro strati distinti. Ci sono quattro diverse impronte sovrapposte una sull’altra.<

Si ritiene che risalgono al periodo di Thonburi e che in origine fossero placcate d’argento, rubato durante una guerra. L’impronta al livello più basso è realizzato in legno intarsiato di madre perla.

Wat Bang Kaphom si trova appena fuori Amphawa, non lontano dalla strada n° 325 che collega Samut Songkran a Bang Phae.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.