Destinazione Thailandia Il Sud

Wat Chalong, Phuket

E' il tempio più grande, il più venerato e il più visitato dai turisti

Tra i numerosi templi che si trovano sull’isola di Phuket, Wat Chalong è il più grande, il più venerato e il più visitato dai turisti. Il tempio è stato costruito nel 1837, durante il regno di re Chulalongkorn, conosciuto come Rama V.

Il complesso di Wat Chalong, chiamato ufficialmente Wat Chaithararam, ospita un viharn, un grande chedi, un ubosot, altri edifici minori ed un crematorio. Il tutto è circondato da giardini molto belli e curati.

Wat Chalong ha un posto di rilievo nella storia di Phuket, in particolare durante il periodo in cui l’economia dell’isola era basata sulle miniere di stagno e lo sfruttamento della mano d’opera cinese. Nel 1876 ci fu una grande rivolta dei minatori cinesi, con molti morti e feriti, e per gli abitanti di Chalong il tempio divenne un importante punto di riferimento, dove si recavano per ricevere consigli e cure. L’abate di allora, Luang Pho Cham, si adoperò molto per la pacificazione della protesta, tanto che Rama V lo invitò a Bangkok per conferirgli un’importante onorificenza.
Nel viharn è esposta una statua dorata di Luang Pho Cham, insieme ad altre due importanti ex abati, Luang Pho Chuang e Luang Pho Gleum, noti per le loro conoscenze di fitoterapia e per la loro abilità di guaritori. I Thais rendono omaggio ai monaci offrendo fiori, incensi, candele e incollando piccoli foglietti dorati alle statue.

L’edificio più importante di Wat Chalong è il grande chedi, chiamato Phra Mahathat Chedi, perchè custodisce un frammento di un osso del Buddha, portato dallo Sri Lanka.

È alto 61 metri, è a più piani e dalla terrazza sommitale si eleva il santuario dove è collocata la teca che accoglie l’importante reliquia.

L’interno ospita numerose statue del Buddha e le pareti sono decorate con affreschi che raffigurano scene della vita del Buddha, tratte dal poema epico Jakanta.

Dalla terrazza si può osservare bene l’intero complesso del tempio e tutta la parte meridionale dell’isola, tra cui la collina con il Big Buddha.

Sentirete ogni tanto una rapida successione di scoppi di petardi che provengono da una costruzione molto simile ad un forno. Non preoccupatevi, è un modo molto originale di ringraziare il Buddha per una preghiera esaudita. Su un lato del tempio troverete molte bancarelle che vendono souvenir, snack e bevande.

Come arrivare

Wat Chalong si trova circa 10 km a sud della città di Phuket e appena ad est di Kata Beach, nell’angolo sud orientale dell’isola. Se non avete noleggiato nessun mezzo o non siete con un tour organizzato, l’unico modo per arrivare al tempio è il taxi o il tuk tuk. E’ possibile concordare il viaggio di andata e ritorno, nel qual caso il conducente vi aspetterà per riportarvi in albergo. Prima di salire definite sempre la tariffa.

Orari d’apertura

Wat Chalong è aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 17:00. L’ingresso è gratuito, anche se le donazioni sono ben accettate. I giorni feriali, al mattino presto o nel tardo pomeriggio, sono i momenti migliori per la visita. Dalle 10:00 fino alle 15:00 troverete numerose comitive di turisti; nei weekend e nei giorni festivi è affollata di devoti thailandesi.
In occasione del capodanno cinese, fine gennazio – inizio febbraio, a Wat Chalong si tiene una grande fiera che dura più di una settimana, con lunapark, stand gastronomici e tantissime bancarelle di ogni tipo.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.