Chiang Mai Destinazione Thailandia Il Nord

Wat Chiang Man, Chiang Mai

Il tempio più antico di Chiang Mai

Wat Chiang Man, il tempio più antico di Chiang Mai

Wat Chiang Man fu fondato da re Mengrai nel 1297 sul sito di Wiang Nopburi, una città fortificata del popolo Lawa, che fu usata dal re come campo durante la costruzione della sua nuova capitale. Fu quindi il primo tempio di Chiang Mai, il più antico della città. Gli edifici sono splendidi esempi di architettura Lanna e ospitano alcune statue molto antiche e venerate del Buddha.

Wat Chiang Man, il viharn e il chedi

Wat Chiang Man, il viharn e il chedi

Dove si trova

Wat Chiang Man si trova verso l’angolo nord-est del centro storico, all’interno delle mura, tra Phra Pok Klao 13 Alley e Ratchaphakhinai 1 Alley. Entrando dal lato nord delle mura, attraverso Chang Puak Gate, si percorre Phrapokklao Road fino all’ufficio Thai Airways. Quindi si gira a sinistra e il tempio si trova sul lato sinistro dopo 200 metri.
Il complesso del tempio è aperto tutti i giorni dalle 6:00 alle 17:00. L’ingresso è gratuito.

Gli edifici di Wat Chiang Man

Il chedi

Il chedi, chiamato Chang Lom Chedi o Elephant Chedi, è la struttura più antica dell’intero complesso. Si erge da una base quadrata di pietra grigia, a due livelli, circondata da 15 elefanti, in mattoni e stucco, a grandezza naturale che emergono, con la parte anteriore del corpo, dalla struttura. Gli elefanti sembrano portare i livelli superiori dell’edificio sulle loro spalle. Al di sopra si trova la guglia dorata, che ospita sotto il pinnacolo la camera della reliquia. Il chedi è una miscela di stili Lanna e cingalese.

Wat Chiang Man, il chedi in primo piano

Wat Chiang Man, il chedi in primo piano

Il viharn grande

Il più grande dei due viharn, in stile Lanna, è un imponente edificio con un tetto a tre falde. La facciata anteriore è decorata con intarsi in legno dorati, raffiguranti motivi floreali. L’edificio è stato ristrutturato nel 1920 dal famoso monaco Khru Ba Srivichai. Il viharn ospita una grande mandapa, come altare, circondato da statue del Buddha. La statua più antica è un Buddha in piedi che regge una ciotola per l’elemosina, sulla cui base è inciso l’anno 1465.

Wat Chiang Man, il viharn grande

Wat Chiang Man, il viharn grande

Il viharn piccolo

Il più piccolo dei due viharn, anch’esso costruito in stile Lanna, ospita due statue di piccole dimensioni, ma molto antiche ed importanti del Buddha. Le scale all’ingresso del viharn sono sorvegliate da serpenti Naga. La facciata anteriore è molto bella, riccamente ornata con intarsi in legno. Di fronte all’entrata, c’è la grande statua centrale del Buddha. Appena dietro c’è la struttura in cui sono conservate le due statue molto venerate.

Wat Chiang Man, il viharn piccolo

Wat Chiang Man, il viharn piccolo

Il Phra Sila Buddha è una stele di pietra dove è scolpito un bassorilievo raffigurante un Buddha in piedi, mentre doma l’elefante “Nalagiri”. La stele fu probabilmente realizzata nello Sri Lanka più di mille anni fa. E’ molto venerata, si crede che abbia il potere di portare la pioggia e ha quindi un ruolo importante durante il Songkran festival, che si svolge nel mese di aprile, alla fine della stagione secca.
Il Phra Sae Tang Khamani Buddha, conosciuto anche come il Buddha di cristallo, è una piccola statua, alta 10 cm, scolpita in un cristallo di quarzo chiaro. La statua fu realizzata intorno al 200 per il re Ramraj di Lopburi e portata ad Hariphunchai (oggi Lamphun) dalla regina Chama Tewi nel 662. Fu trasferita a Chiang Mai dal re Mangrai nel 1296 dopo la conquista di Lamphun. Il Phra Sae Tang Khamani Buddha sopravvisse al saccheggio e da allora si crede abbia poteri protettivi.
Il baldacchino e il basamento in legno, rivestiti con più di 6 Kg d’oro, sono stati donati dal re Inthawichayanon nel 1874.

L’ubosot

L’ubosot risale al 19° secolo. La facciata anteriore è anch’essa decorata con intarsi in legno finemente intagliati. Una stele di pietra davanti all’edificio, datata 1581, menziona la data esatta della fondazione di Chiang Mai, il 12 aprile, 1296 alle 4:00 del mattino.

Wat Chiang Man, l'interno dell'ubosot

Wat Chiang Man, l’interno dell’ubosot

L’Ho Trai o biblioteca delle Scritture

L’Ho Trai è un piccolo edificio in legno appoggiato su un alto basamento di mattoni intonacati, a protezione delle scritture da inondazioni e parassiti. Questo Ho Trai è molto più semplice rispetto a quello di Wat Phra Singh.

Wat Chiang Man, la biblioteca

Wat Chiang Man, la biblioteca

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.