Consigli Posso esserti utile

Visto turistico METV

Un nuovo tipo di visto

Come di consueto, con l’arrivo dell’alta stagione ci sarà una variazione riguardante i visti. Da domani, Venerdì 13 Novembre, rilasceranno un nuovo visto turistico ad entrate multiple, il multiple-entry tourist visa chiamato METV, che affiancherà il visa exemption e il normale visto turistico a singola entrata sostituendo quello a doppia e tripla entrata. Il METV permette di entrare in Thailandia tutte le volte che si vuole per un periodo di 6 mesi dalla data di rilascio (NON dalla prima entrata) e di soggiornare per un massimo di 60 giorni per ogni ingresso; il costo è di 150 euro.

Ecco cosa richiede il consolato di Torino per il rilascio di questo visto:
– passaporto con validità residua non inferiore sei mesi
– una fototessera
– estratto conto bancario con un deposito non inferiore a 6.000 euro
– lettera di assunzione o documento comprovante il lavoro in Italia o reddito da pensione
– prenotazione hotel almeno per il primo ingresso
– biglietto aereo andata e ritorno almeno per il primo ingresso
– permesso di soggiorno o la prova di residenza permanente in Italia (per cittadini non italiani)
In un primo momento, a parte il costo, mi era sembrava una novità positiva, ma pensandoci bene non è affatto così. Sono tre i punti critici: può essere rilasciato solo nel paese di residenza, la validità inizia dal giorno del rilascio e si deve avere un lavoro. Per i primi due punti, il visto non è conveniente per chi ha in mente lunghi viaggi in Asia, visitando più nazioni, a meno di iniziare subito dalla Thailandia. Per il terzo punto, credo che siano veramente pochi i lavoratori dipendenti, ma anche quelli autonomi, che possono permettersi 6 mesi di ferie o di permesso non retribuito. Da non trascurare anche i 6000 euro sul conto bancario.
Per fortuna che rimane ancora disponibile il visto per un ingresso. Quindi per viaggi lunghi il mio consiglio è di ignorare il METV e di partire con il visto di ingresso singolo. Questo, combinato con alcuni ingressi senza visto, dovrebbe soddisfare la maggior parte dei viaggiatori.
Link al consolato thailandese di Torino: consolatothailandiatorino.it

19 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.